Chiamaci al numero +39 335 474346 per qualsiasi informazione

Montaggio e smontaggio mobili

Se da un lato c'è ciò che si butta e di cui ci si vuole liberare, dall'altra, in ogni trasloco e risistemazione c'è anche la necessitò di recuperare dei mobili da una casa e portarli in un'altra oppure, anche, di adattare gli arredi di vecchi locali a nuove situazioni.

Anche in questo caso si tratta di un'incombenza che può disorientare chi non è abituato ad avere a che fare con queste problematiche e per la quale il fatto di rivolgersi a ditte specializzate risolve tutti i problemi. Per quanto componibili e realizzati al meglio, infatti, non è facile ricollocare un mobile in un ambiente diverso da quello in cui è sempre stato.

Inoltre, per quanto possa sembrare un'operazione eseguibile anche in maniera autonoma, rimontare un mobile smontato è più complicato che non farlo con un mobile nuovo: per l'usura che nel tempo sicuramente hanno subìto le componenti, per le impercettibili curvature del legno che si possono essere create e che, pur invisibili a un'occhiata superficiale, emergono chiaramente quando ci si ritrova a dover riassemblare insieme le parti precedentemente smontate.

Il rischio di effettuare un lavoro in modo non corretto è alto, con possibili conseguenze anche sul piano della sicurezza.

Per svolgere queste operazioni, inoltre, serve sicuramente anche una buona forza fisica, un alto livello di organizzazione (specie in fase di smontaggio, così da trovarsi facilitati nel momento in cui si passerà al rimontaggio), gli attrezzi giusti e, naturalmente, un minimo di conoscenza della falegnameria.

Il discorso vale a maggior ragione se si tratta di mobili pregiati o antichi: in questo caso, il rischio di compromettere un pezzo di mobilia per inesperienza o per risparmiare qualcosa facendo le cose in maniera autonoma, è ancora più elevato e le conseguenze più "dolorose", sia sul piano personale, sia su quello economico.